pensieri

L’amore come atopos?

Se l’amore è atopos, ovvero fuori da ogni stereotipo, allora perché andiamo sempre a ricercare o a ritrovare determinate caratteristiche fisiche o psichiche? Spesso diciamo di non avere un “tipo ideale” eppure, se andiamo a rivedere le persone con la quale abbiamo avuto a che fare, notiamo sempre un punto in comune che bene o male le accomuna. Generalmente il punto in comune potrebbe essere tanto fisico quanto psicologico; nel mio caso sono sempre chitarristi con gli occhi verdi (a quanto pare non mi discosto da queste due caratteristiche).
Ma se non c’è un topos allora perché cerchiamo sempre un qualcuno che si avvicini al tipo ideale? Forse per familiarità, forse perché abbiamo davvero una calamita per determinate caratteristiche (nel mio caso, sempre, è la Spagna e di conseguenza gli spagnoli).
Ma quando si può parlare di tipo ideale? Forse quando c’è un punto di contatto tra le persone che scegliamo di frequentare a livello amoroso…

Angelica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...