poesia

Riflesso

Quando sono sola,
quando guardo il mio riflesso
(o è lui che guarda me?)
le maschere cadono in frantumi
lasciando il mio essere
libero di essere.

Quando il cielo si lascia ammirare,
quando il tramonto si abbandona
alla notte seduttrice,
tutto si cristallizza nel silenzioso vento
dell’eterna memoria.

Angelica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...