poesia

Giradischi

Testi in testa,
parole nel cuore,
frasi sulla pelle.
Melodia dell’anima
cantata da un corpo troppo stanco.

Qualcosa in me ha smesso di funzionare,
ha smesso di battere.
Solo lacrime, come fiumi,
scendono sul mio volto.

Rotta dentro, ferrovecchio fuori.
Mi sento come un vecchio giradischi
Abbandonato in soffitta,
abbandonato alla malinconica
polvere dei ricordi.

Sono in attesa di una mano amica
Che mi faccia tornare alla vita di un tempo.

Angelica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...