pensieri

Pazzi

Non siamo noi i pazzi, è la vita a renderci tali. Le persone ci additano perché preferiamo essere noi stessi; vivere veramente, senza maschera. Non siamo pazzi. Semplicemente abbiamo una visione diversa di noi stessi, del mondo, della vita. Preferiamo cogliere ogni singola sfumatura di ogni singolo giorno, evitare di vedere solo il grigiore della… Continue reading Pazzi

pensieri

Quella volta in cui trovai una lettera d’amore in un libro di poesie

Correva l'anno 2016 ed io ero in seconda superiore. In quel periodo ero sotto mille treni per un ragazzo che, con il senno di poi, ho capito non essere il tipo di persona che fa per me. Ad ogni modo, ero cotta di lui e avevo riscoperto la scrittura, in particolar modo la poesia. Un… Continue reading Quella volta in cui trovai una lettera d’amore in un libro di poesie

poesia

Attimi

Pagine di diario si accumulano ogni anno sangue d’inchiostro si posa sulle bianche pagine. Una risata dal passato richiama la mia attenzione: sono i ricordi felici che giocano per le strade della memoria. Queste dolci risa sono interrotte da una tenue pioggerella che rende la strada grigia e malinconica. I ricordi felici percorrono le vie… Continue reading Attimi

poesia

Richiamo

Sento il richiamo di una terra non mia come se lì ci fosse qualcosa che mi sta aspettando e non capisco il motivo, ma ho bisogno di andare lì e scoprire chi o cosa mi attende. Forse una persona, un luogo o una memoria a cui ho promesso l’eternità del ricordo. Angelica

poesia

Che rumore fa…?

Che rumore fa un ricordo quando viene dimenticato? Pioggia in lontananza di un giorno d’autunno. Che rumore fa un cuore quando si frantuma? Petalo di rosa che si adagia su fragile cristallo. Che rumore fa un’anima uccisa dal peso delle parole? Un corpo che cade esanime dopo una sparatoria. Angelica

poesia

Destino di creta

“Vado via” sussurro con gli occhi pieni di lacrime e speranza. Ho scelto il mio cammino e so che questa è la via giusta per me. Sento che lì qualcosa mi attende come un tesoro alla fine dell’arcobaleno. Percepisco il mio destino prendere forma nelle mie stesse mani come fosse creta. Angelica

poesia

Amanti maledetti

Così simili eppure così diversi, l’uno l’opposto dell’altra. Due elementi che vivono agli antipodi, separati dalla regina della notte e dalle sue graziose ancelle. Giulietta, il fato ci ha costretti a vivere separati ma non potrà fermare un cuore che batte per amore. Siamo amanti maledetti destinati a cercarsi negli occhi degli altri.